Rassegna teatrale diffusa

sabato 22/10/2022  – ore 21.15 
San Benedetto Po | Sala Polivalente

ANDREA RIVERA   | Qualcuno mi aiuti

Un uomo di mezza eta’ si reca, non molto convinto , per la prima volta da uno psichiatra. Tra giochi di parole satiriche, inaspettate improvvisazioni sceniche e canzoni (i suoi sogni onirici), il protagonista passa un’ora e un quarto nello studio dove i ruoli di medico-paziente spesso si ribaltano, diventando cosi’ il pubblico stesso paziente e medico. Verità’ pura o semplice scrittura teatrale? In ogni replica dello spettacolo il copione spesso cambia poiché’ il neopaziente e’ convinto di poter confidare, in diversi incontri con lo psichiatra, il suo passato e la sua reale quotidianità tragicomica. L’uomo e l’attore sono coinvolti nell’attesa, Beckettianamente inutile, che….”qualcuno finalmente .. li possa aiutare !”.

venerdì 04/11/2022 – ore 21.15
San Benedetto Po | Sala Polivalente

IPPOGRIFO PRODUZIONI | Sic transit gloria mundi. La Papessa

Un monologo divertente, intelligente e fantasioso, che attraverso l’inventatissima vicenda di Papa Elisabetta I, la prima donna a salire sul soglio di Pietro, affronta il verissimo tema del maschilismo del mondo occidentale. Con una insolita prospettiva, ovvero la storia della Chiesa cattolica, si rilegge il ruolo e la funzione della donna in tutta la storia occidentale. Si ride molto e si pensa altrettanto, soprattutto alla violenza, all’esclusione e alla discriminazione a cui la donna è stata sottoposta fin dai tempi di Eva.

sabato 26/11/2022 – ore 21.15
Moglia | Teatro Mondo Tre

TEATRO 19 | Quando muoio io

Di Valeria Battaini e Gianluca De Col, Con Valeria Battaini,  Luci Carlo Dall’Asta

Nel maggio 2005, nelle campagne di Castegnato (Brescia), un pensionato della zona, che è solito passeggiare di buon mattino, rinviene il cadavere decapitato, mutilato e carbonizzato di una donna. Si suppone si tratti di una prostituta perché la zona è particolarmente frequentata e, poco lontano dal luogo del rinvenimento, nei mesi precedenti, è stato ritrovato il cadavere di una prostituta nigeriana uccisa. Con la decapitazione e la mutilazione gli assassini hanno voluto eliminare ogni elemento utile a una facile identificazione del cadavere. E infatti, a distanza di anni, quella donna resta solo un numero in un registro. 
Lo spettacolo di Teatro19 prende le mosse da questo feroce fatto di cronaca e prova a dare un nome a chi è solo un numero, a dare voce a chi voce non ha più, tentando di restituire almeno un poco della dignità estorta, nella convinzione che questa sia una storia da raccontare. In fondo è solo per il gioco del caso e del destino che l’attrice in scena non sia lei stessa vittima della tratta di esseri umani e sfruttamento della prostituzione, e si possa invece permettere di giocare ironicamente con il proprio nome e con la propria morte, scegliendo per sè il proprio epitaffio.

venerdì 16/12/2022 – ore 21.15
San Benedetto Po| Sala Polivalente

ZERO BEAT | Benvenuti

produzione ZERO BEAT

La barca di San Pietro. A volte il miracolo avviene. La barca si materializza. Le vele si spiegano. Non è un effetto ottico. E porta tutti in salvo. È successo nel 1979. Il governo e la Marina mobilitano le proprie forze. I marinai sono entusiasti di questa missione in mare altrui, lontano, onorati di poter portare in salvo quei vietnamiti che su mezzi di fortuna si buttano in mare per sfuggire alle persecuzioni. Sugli incrociatori ‘Vittorio Veneto’ e ‘Andrea Doria’ e sulla nave appoggio ‘Stromboli’ vengono fatte salire 891 persone che non sono italiane.  Il codice non scritto dei naviganti parla chiaro: uomo in mare va salvato.

venerdì 13/01/2023 – ore 21.15
Moglia | Teatro Mondo Tre

AMOR VACUI | Tutta la vita

uno spettacolo ideato da Amor Vacui

produzione La Piccionaia-Centro di Produzione Teatrale, Teatro Stabile del Veneto, Teatro Metastasio di Prato

regia Lorenzo Maragoni con Andrea Bellacicco, Eleonora Panizzo e con Lorenzo Maragoni

disegno luci Roberto Raccagni

Una persona può passare la sua vita a fare lo stesso lavoro, stare nella stessa relazione, vivere nella stessa città, senza mai farsi domande. Poi a un certo punto fa come un passo indietro, o di lato, si guarda da fuori e si chiede: perché sono qui? Quand’è che ho deciso che questo sarebbe stato il resto della mia vita? Il cambiamento fa paura, risveglia la nostra parte più fragile e conservatrice, che ha una solida lista di buone ragioni: “ormai è troppo tardi”; “ho investito troppo”; “non saprei cos’altro fare”; “da dove ricomincio”. Com’è possibile aprire un dialogo con questa parte di noi?



sabato 04/02/2023 – ore 21.15
San Benedetto Po | Sala Polivalente

ALCHEMICO TRE | Le Buone Maniere

Testo e regia Michele Di Giacomo Con Michele Di Giacomo Scene e Costumi Roberta Cocchi e Riccardo Canali Luci Riccardo Canali Suono Fulvio Vanacore Consulenza drammaturgicaMagdalena Barile.

Lo spettacolo riapre una ferita che ha macchiato di sangue le province dell’Emilia Romagna tra gli anni ’80 e ’90: la “Banda della Uno Bianca”. Per non dimenticare…
Le vicende della Banda vengono rivissute attraverso la storia di uno solo dei protagonisti: Fabio Savi, uno degli assassini più feroci della storia italiana, che per anni, con i fratelli Alberto e Roberto, entrambi poliziotti, mise a segno decine di rapine, uccise 24 persone e ne ferì un centinaio, incarnando fino all’arresto un incubo per chiunque vivesse in Emilia-Romagna. Le Buone Maniere è una storia di uomini e fantasmi, di vittime e carnefici, che scava all’interno dell’animo umano per far luce su quell’istinto animale che ci porta a compiere azioni scellerate.

mercoledì 01/03/2023 – ore 21.15
Moglia| Teatro Mondo Tre

FOOLS TEATRO |Troiane

musiche originali Alberto Cipolla 
con Roberta Calia, Rebecca Rossetti, Paola Bertello, Silvia Laniado, Cindy Balliu

TROIANE racconta la tragedia della guerra mettendo al centro il punto di vista della donna, portando in scena il dolore che si nasconde nei gesti di resistenza e accettazione che ogni madre, figlia o moglie è costretta a compiere per il bene della propria famiglia, della propria città o del proprio popolo quando è sconfitto in battaglia. Le vicende narrate nel classico di Euripide sono il pretesto per dare voce a cinque donne stravolte dalla guerra: duemila anni fa come oggi, i conflitti spezzano l’anima umana, sconvolgendo ogni possibilità d’amore. Uno spettacolo che si concentra, all’interno del mito, non sul divino ma sull’essere umano: scomparsi gli dei dalla scena, urla ancora più forte l’assurda, atroce follia dell’uomo che va alla conquista dell’altro.

venerdì 24/03/2023 – ore 21.15
Bondanello | Moglia Teatro Italia

NAHìA TEATRO | L’incanto

di Enrico Saccà regia Paolo Zaccaria
con
Michele Pagliai, Irma Ridolfini, Paolo Zaccaria

Un locale in dismissione. La scena si apre con due uomini asserragliati in quel che resta del ristorante ‘da Giorgio’. Uno è svenuto e imbavagliato. L’altro sta finendo di legarlo alla sedia con una corda. Da fuori, le voci dei facchini che devono eseguire il pignoramento minacciano di chiamare la polizia. Il sequestratore è Giorgio Nummo, proprietario del ristorante. Il sequestrato Mario Satellite, l’ufficiale giudiziario. Quello che serve a Giorgio è tempo: per cercare di estinguere i suoi debiti, per evitare la vendita all’incanto dei suoi beni. Tempo per non far scomparire sotto i suoi occhi il suo sogno, per sentirsi ancora uomo agli occhi della sua compagna, Luce Nardi. Ecco, Luce. Giorgio l’ha inconsapevolmente chiusa nel magazzino, nella foga del momento. Ma Luce da quel magazzino dovrà uscire, rendersi conto dell’accaduto e decidere da che parte stare. Nell’evolversi della vicenda, con la polizia che incombe e il tempo che stringe, tutti i personaggi riusciranno a trovare un senso e una consapevolezza in questa situazione grottesca e paradossale. E forse, alla fine, il ristorante ‘ da Giorgio’ diventerà davvero quel ”posto magico, dove star bene assieme” che Nummo aveva deciso di costruire. Se per stare insieme si intende anche lo scontrarsi ferocemente, il confrontarsi, il crescere come essere umano.

Biglietti: - intero 10€
- ridotto 5€ (under 25, diversamente abili e accompagnatori, operatori teatrali)
Sconto comitiva: per prenotazioni di 5 interi, si ha diritto a un omaggio (4 interi + 1 omaggio)

INFO e PRENOTAZIONI
347 3209831 | [email protected]
Posti a teatro: prenotazione consigliata
Servizio navetta gratuito con fermate a Suzzara, Pegognaga, Gonzaga, San Benedetto Po, Moglia: prenotazione obbligatoria

Con il sostegno di
Un progetto di
Con il contributo di
beatnik.zero
ML_FCARIPLO_cmyk__base_100mm